NOTIZIE BASSANO TG



 

27.11.2014
“NOI CON GLI IMPRENDITORI, OPPOSIZIONE SENZA ARGOMENTI”
Una tempesta in un bicchiere d’acqua. Il sindaco Poletto non riesce a definire altrimenti gli attacchi delle opposizioni in per l’assenza di rappresentanti del Comune alle premiazioni organizzata dalla Camera di Commercio di Vicenza. “in un momento economicamente difficile - è l’affondo del gruppo “Impegno per Bassano” lavoratori ed imprenditori si sono sentiti abbandonati da chi dovrebbe sostenerli”. Insomma il sindaco di Bassano del Grappa respinge la polemiche al mittente, anzi no: le accoglie come un segnale positivo…

27.11.2014
MARIN: “DIFFICILE INCASSARE GLI ONERI PREGRESSI”
Tutto fermo, dunque, sul fronte oneri di urbanizzazione, stando a quando riferisce il consigliere di opposizione Roberto Marin, che punta il dito verso quello che definisce un evidente errore di valutazione .In sostanza, secondo Marin, non sarà semplice incassare quanto previsto

27.11.2014
PICCHIATO A SANGUE PERCHE’ BRAVO A SCUOLA
14enne picchiato selvaggiamente da un coetaneo di scuola. Colto alle spalle è stato preso a calci e pugni in faccia con una tale violenza da aver riportato un trauma cranico facciale. A salvarlo dalle grinfie dell’aggressore, dei compagni di classe con alcuni professori tra cui il preside che successivamente ha sospeso il bullo da scuola per 15 giorni. Motivo di tanta aggressività, l’invidia del teppista nei confronti del compagno di classe; studente modello, bravo in tutte le materie e soprattutto generoso ad aiutare i compagni di scuola nei compiti e interrogazioni. Il grave episodio di bullismo soltanto l’ultimo di una serie registrati in due distinti istituti superiori della castellana. Pochi giorni prima infatti alla stazione delle corriere di Castelfranco altri tre ragazzini erano stati picchiati da due bulli, di cui uno maggiorenne, perché sprovvisti di denaro. Episodi che mettono in evidenza come ora più che mai sia fondamentale diffondere la cultura della legalità, con i ragazzi che avrebbero bisogno di essere maggiormente seguiti anche fuori dall’ambiente famigliare. Non a caso sempre più stretta la collaborazione tra istituzioni scolastiche e forze dell’ordine

27.11.2014
MULTE DA GUINNESS: 40ENNE DENUNCIATO PER TRUFFA
14 mila euro di sanzioni da pagare e 148 punti della patente. E’ questo l’incredibile record di un quarantenne napoletano, denunciato dalla polizia di Cittadella per infrazioni al codice della strada e truffa ai danni della città murata e dei comuni di Galliera Veneta e Carmignano. Con la Volkswagen Golf della sua ditta l’uomo è riuscito nell’impresa di compiere un’incredibile serie di violazioni, arrivando anche a transitare più volte a velocità superiori ai 130 km/h (con un picco di 142) dove vige il limite dei 70. Le multe inviate alla sede della ditta a Roma, venivano regolarmente rispedite al mittente. L’indirizzo risultava infatti inesistente come inesistenti risultavano anche una seconda sede dell’azienda a napoli e tre diverse residenze del 40enne nel veronese e nel vicentino. Intanto, ulteriori indagini hanno permesso di scoprire anche altre irregolarità: l'azienda intestataria dell'auto era stata ceduta ad una seconda azienda, una società a capitale misto italiano ed inglese, con sede a Noventa Vicentina, di cui tanto per cambiare non si ha notizia. Ora del 40enne e di tutti i suoi innumerevoli raggiri si occuperanno ora anche il Ministero dei Trasporti, la Camera di Commercio, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza

27.11.2014
TECNICI AL LAVORO PER VALUTARE LA SALUTE DELLE PIANTE DI VIA SCALABRINI
Sono cominciate le verifiche sulla salute dei tanto discussi platani di viale Scalabrini. Tre tecnici, incaricati dal Comune, hanno misurato e controllato lo stato delle piante per poi prendere in considerazione eventuali abbattimenti programmati. Da mesi la questione delle piante di via Scalabrini è al centro di un dibattito cittadino, tra quanti chiedono che i platani vengano abbattuti, perchè considerati pericolosi per l’incolumità di pedoni e automobiliti e quanti invece si schierano per salvarli. L’amministrazione, come promesso dal vicesindaco roberto campagnolo, ha avviato questa indagine che appena terminata verrà resa pubblica

27.11.2014
PICCOLI COMUNI DEL VENETO VERSO L'UNIONE
Piccoli comuni del Veneto verso l’unione. Per quelli con meno di 5000 abitanti, oltre il 60% delle realtà comunali della nostra regione, scatta l’obbligo di fondere le proprie funzioni principali. Lo impone la legge che indica come data d’avvio della nuova organizzazione il primo gennaio2015. Insomma una sorta di lavoro in rete per i comuni con l’obiettivo di ridurre i costi della pubblica amministrazione, fusioni che si sono possono concretizzare in varie forme. Ma il Veneto è pronto ad affrontare questa svolta epocale? Lo abbiamo chiesto a Eugenio Gonzato, sindaco di Villaga, piccolo comune del vicentino, 2000 abitanti, che oggi ha ospitato il convegno dell’anci regionale.

26.11.2014
BASSANO, DOVE SONO GLI AMMINISTRATORI?
Non è passata inosservata e non è piaciuta l’assenza degli amministratori comunali di Bassano alla cerimonia di consegna dei premi intitolati al lavoro promossa dalla camera di commercio di Vicenza. Una cerimonia che si è svolta venerdì scorso all’ente fiera, che ha visto coinvolto un intero territorio, un’intera provincia. Né il sindaco né gli assessori dell’8^ città del Vento si sono però presentati. Un grave errore, commenta Roberto Marin, capogruppo di impegno per Bassano In un momento già difficile per la nostra economia, lavoratori ed imprenditori si sono sentiti abbandonati da chi dovrebbe rappresentarli e soprattutto sostenerli. E di certo la questione non passerà sotto silenzio (VB)

26.11.2014
ORARI UFFICI COMUNALI: “ALTRO CHE UNIFORMITA’ CON LE AZIENDE”
Altro che orari uniformati. Non piace all’opposizione di Bassano la decisone presa dall’amministrazione attuale di stabilire gli orari di apertura degli uffici pubblici comunali solo al mattino, ad eccezione del giovedì. Una decisione che cozzerebbe con quanto dichiarato dagli stessi assessori di voler uniformare gli orari di apertura di sportelli con quelli di aziende, imprese e privati. Aprire tutti gli uffici comunali anche due pomeriggi alla settimana è quanto richiede forza Italia ad un’amministrazione che il consigliere Alessio Savona definisce lontana dalla città. (VB)

26.11.2014
ZAIA, SICUREZZA: SERVE IL PUGNO DI FERRO
Dopo i recenti episodi di cronaca e le battaglia di Reteveneta, ieri l’amministrazione comunale ha annunciato che a breve verrà riaccesa l’intera illuminazione pubblica. Un segnale deciso contro la percezione di scarsa sicurezza segnalata dai bassanesi. E proprio di sicurezza ha parlato oggi anche il Governatore del Veneto, Luca Zaia. “In tante città e periferie della nostra regione - ha dichiarato - si respira una brutta aria. Per renderla più respirabile non c'è altra via che usare il pugno di ferro per difendere la gente per bene, le forze dell'ordine e chi lavora a contatto col pubblico".

26.11.2014
ONERI DI URBANIZZAZIONE: “TOTALE MALA AMMINISTRAZIONE”
Questione oneri di urbanizzazione. Resta ancora irrisolta la vicenda sollevata tre anni fa da reteveneta, lo ricorderete, in merito all’ammanco milionario nella casse comunali di Bassano, a causa di un errore di conteggio. Nel senso che, dopo un primo atto, in cui si è verificato un primo rientro di denaro mancante, tutto pare essersi fermato. A scapito dell’intera cittadinanza. Sulla questione è intervenuto oggi il tributarista bassanese Luciano Dissegna. Che lancia un duro attacco agli amministratori. Non è stato fatto abbastanza, dunque, secondo Dissegna, per colmare questo buco che andrebbe a risolvere non tutte le necessità di un comune come Bassano, certo, ma darebbe risposte ad una buona parte di esse. (VB)

26.11.2014
PRIMARIE PD: IL CONFRONTO SARA’ DOMANI A FOCUS
Simonetta Rubinato, Alessandra Moretti e Antonino Pipitone. I tre candidati alle primarie del PD protagonisti al faccia a faccia domani sera a Focus. I temi caldi della nostra regione sotto i riflettori del confronto regolato dal nostro direttore Luigi Bacialli. Programmi e politiche da intraprendere, progetti per il futuro del Veneto visti dagli occhi dei tre candidati. L’appuntamento tra i candidati è per domani sera sul canale 18 a partire dalle 21.5. In attesa del vero banco di prova di domenica con le votazioni: seggi aperti dalle 8 alle 20. Il partito chiede il sostegno dei cittadini, per evitare l’astensionismo dopo il caso Emilia Romagna. E intanto la campagna continua. E nella giornata della legalità la Rubinato prende una posizione sul tema.

26.11.2014
E IO CHIAMO RETEVENETA...CAOS VISITE SPORTIVE: L’ULSS STUDIA UNA CONVENZIONE
La visita medico - sportiva? quasi un miraggio per centinaia di giovani atleti bassanesi, che del certificato di idoneità hanno un assoluto bisogno per prendere parte ai campionati iniziati per tutti ormai da qualche settimana. A chiamarci, infatti, sono i dirigenti di numerose società del territorio che lamentano l’impossibilità di trovare spazio per sottoporre alla visita, peraltro obbligatoria, i loro atleti minorenni che, a quella visita avrebbero diritto gratuitamente. Abbiamo sottoposto la questione al direttore generale dell’Ulss 3 ANTONIO COMPOSTELLA E allora? come fare per evitare che famiglie o società sportive si vedano costrette a sobbarcarsi il costo della visita che ammonta a 45 euro?

26.11.2014
UN “BELVEDERE” NASCOSTO SOTTO PALAZZO STURM
Quello di cui parla il vicesindaco Roberto Campagnolo è un luogo forse poco conosciuto anche ai bassanesi + attenti. Stiamo parlando del camminamento sottostante lo storico Palazzo Sturm, oggetto nei giorni scorsi di una prima rapida pulizia con il contributo dei volontari di protezione civile Per rendere fruibuile l’area anche ai visitatori sono necessari alcuni interventi a cui l’amministrazione sta già pensando

26.11.2014
UNIONE CONSUMATORI:“ATTENZIONE ALL’USURA BANCARIA”
Avete un conto corrente bancario o avete acceso un mutuo in un istituto di credito. Occhio all’usura. L’allarme arriva dall’unione dei consumatori, che ha accertato almeno una quindicina di posizioni irregolari in alcune banche del Cittadellese. Un appello viene quindi lanciato ai correntisti, che controllino tassi di interesse ed eventuali more applicate.(VB)

26.11.2014
VALSUGANA, LA STRADA KILLER NEL BASSANESE
Oltre 5000 incidenti, 211 le vittime. Fanno riflettere i numeri che fotografano gli interventi effettuati dagli agenti del distaccamento della Polizia Stradale di Bassano dal 2009 a oggi. Complessivamente la Polstrada è intervenuta in 1423 incidenti che hanno registrato solamente danni, e in 3735 incidenti con feriti. In 187 casi gli scontri hanno avuto esito mortale e le vittime complessive sono state 211. Analizzando nel dettaglio le varie arterie stradali, è la Statale Valsugana a confermarsi quella a maggiore pericolosità. E questo nonostante il tratto di competenza bassanese sia relativamente corto, includendo i pochi chilometri che separano Pove da Cismon. In questo tratto negli ultimi 15 anni si sono registrati oltre 245 incidenti con danni, 450 con feriti per un totale di 781 persone che hanno dovuto ricorrere a cure mediche. Ben 30 gli scontri mortali costati la vita a 35 persone. L’area tra San Nazario e Cismon la più critica: qui hanno perso la vita 21 delle 35 vittime. La situazione, nella realtà, risulta ancora più complessa, considerato che le cifre in questione si riferiscono ai soli incidenti in cui sia intervenuta la polizia stradale, escludendo, dunque, gli episodi che abbiano visto l’intervento di altre forze dell’ordine. Almeno un dato positivo, però, è doveroso segnalarlo: pur confermandosi strada Killer, la Valsugana ha visto negli ultimi una diminuzione nella gravità degli incidenti. E questo grazie all’installazione del guardrail centrale. Per questo Anas ha già allo studio l’ipotesi di ampliare la separazione delle carreggiate con uno spartitraffico, anche nelle tratte a più a sud

25.11.2014
BASSANO DEL GRAPPA RIACCENDE L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Lo spegnimento parziale o totale dell’illuminazione pubblica era uno dei provvedimenti che avevano creato più malumori a Bassano. E la battaglia per la riaccensione dei lampioni era stata sposata e portata avanti subito da Rete Veneta, che si era fatta voce del malessere dei residenti chiedendo alla nuova amministrazione cittadina il ripristino dell’illuminazione. Sono circa 140 le centraline da ritarare per riattivare le migliaia di lampioni che erano stati spenti in questi mesi; un’operazione che durerà circa una settimana. Ma la riaccensione dei lampioni a Bassano rappresenta solo il primo passo di un progetto più ampio, che proseguirà ora con una progressiva sostituzione della vecchia illuminazione ad incandescenza con l’illuminazione a led.

25.11.2014
SCONTRO AUTO CAMION A CASSOLA, 83ENNE FERITO
Un 83enne di Pove è rimasto ferito in un incidente stradale accaduto oggi intorno alle 16 in Via Zarpellon a Cassola, vicino all’ipertosano. L’uomo era alla guida della sua auto quando, per cause in corso di accertamento, si è scontrato con un autoarticolato. L’anziano è stato portato in ospedale, le sue condizioni sono serie ma non sarebbe in pericolo di vita.

25.11.2014
RUBINATO: L’ECONOMIA DEL VENETO PUO’ RIPARTIRE
Se la crisi morde ancora il Veneto ha tutte le carte in regola per rimettersi in piedi e rilanciare la propria economia. Una convinzione che durante il giro della Regione in cui è impegnata per la campagna elettorale delle primarie regionali del centro sinistra, Simonetta Rubinato sta rafforzando. Anche partendo da esempi di aziende fallite come quella visitata oggi a Padova, che i lavoratori hanno avuto la forza di ricostruire costituendosi in cooperativa. Un impegno, quello di imprenditori e artigiani e lavoratori veneti che deve essere sostenuto - secondo Rubinato - da una politica mirata della Regione. In un’epoca di concorrenza agguerrita però, bisogna anche fare i conti con una competizione dall’estero che spesso stritola le nostre aziende con costi di produzione più bassi oppure ancora bisogna fronteggiare il rischio delocalizzazione.

25.11.2014
A ROSA’ ARRIVANO I CONTRIBUITI PER LA TASI
Famiglie sempre più tartassate e scadenze fiscali che si moltiplicano in un groviglio che da qui a fine anno darà più di qualche pensiero ai cittadini. A fine mese si versano gli acconti sulle imposte, al 16 dicembre invece si pagano IMU e TASI. Un vero e proprio incubo per le famiglie in difficoltà, tant’è che il comune di Rosà ha pensato ad un bando per la concessione di contributi per il pagamento proprio della tasi. La domanda va presentata entro il 22 dicembre. Ne hanno diritto coloro che risiedono nel comune da almeno 10 anni e con un ISEE non superiore ai 12.500 euro. La percentuale di contributo va calcolata tenendo contro anche di altri criteri Oltre ai contributi per la TASI l’amministrazione rosatese ha rifinanziato anche il fondo comunale per il sostegno agli affitti mentre venerdì sera sarà presentato il bando regionale - in scadenza il 10 dicembre - che prevede un rimborso del 50% della spesa sostenuta per sostituire caldaie e stufe inquinanti.

25.11.2014
ALLARME TRUFFE: SI MOLTIPLICANO I FALSI OPERATORI ETRA
“È buona regola non lasciar entrare in casa nessuno” un consiglio che purtroppo non passa mai di moda e al quale ora si unisce anche ETRA, soprattutto in questi giorni nei quali con sempre maggiore insistenza autentici professionisti della truffa si stanno presentando insistentemente in abitazioni dell’alta padovana, spacciandosi appunto per operatori della multi utility. Appena ieri l’ultimo tentativo di raggiro, non andato a buon fine, tra Cadoneghe e Campodarsego: dove i cittadini di un nuovo quartiere in attesa dell’allacciamento delle proprie abitazioni all’acquedotto sarebbero potuto essere facili vittime dei falsi dipendenti che si sono presentati con la scusa di effettuare l’intervento. appena poche ora prima, a Teolo, un finto operatore Etra era entrato in azione accompagnato addirittura da un complice in divisa da vigile, sostenendo di dover controllare se l’acqua del rubinetto fosse inquinata. «Episodi che ormai si manifestano con preoccupante frequenza e con modalità sempre più astute” secondo il presidente del Consiglio di gestione di Etra, Stefano Svegliado che ricorda come gli operatori Etra non chiedano mai di accedere all’interno delle case. Anzi: se si presenta qualcuno alla porta, conviene segnalare subito la situazione a Etra chiamando il Numero verde del servizio idrico, 800 566 766».