NOTIZIE BASSANO TG



 

24.10.2014
FIRMATO L’ACCORDO TRA BPM E POPOLARE ALTO ADIGE
I Consigli di Amministrazione di Banca Popolare dell'Alto Adige e Banca Popolare di Marostica hanno approvato all'unanimità il progetto di fusione tra i due istituti di credito. L'accordo contiene le linee guida relative all'integrazione tra le due Banche che, nel rispetto della tradizione e assicurando il mantenimento dell'identità locale delle stesse, darà vita a una nuova realtà fortemente radicata nel nord-est del Paese. La fusione porterà alla creazione di una banca popolare con circa 200 sportelli.

24.10.2014
DOPO GLI SPOSI A BASSANO EXPO E’ TEMPO DI ELETTRONICA
. E’ stata archiviata con il segno più dimmi sì, la vetrina dedicata agli sposi che per due fine settimana consecutivi ha occupato i padiglioni di Bassano expo. Già ci si prepara dunque al prossimo week-end con una mostra mercato dedicata all’elettronica, si può trovare davvero un po’ di tutto, a cominciare dagli spazi dei radioamatori, per arrivare ai congegni di altissima tecnologia di ultima generazione, in rassegna domani e domenica dalla 9 alle 19. E poi un fitto programma autunnale per Bassano expo(VB)

22.10.2014
“CRESCONO I DISOCCUPATI, SITUAZIONE DRAMMATICA”
Il segretario provinciale della CGIL parla di situazione drammatica. Snocciola i dati di un’economia che procede spedita sulla strada del recesso: lo dicono i numeri, l’incertezza diffusa, le iscrizioni alle liste di mobilità, le assunzioni spot che non si traducono in rapporti di lavoro stabili. Negli ultimi mesi la situazione è ulteriormente peggiorata nessun spiraglio di luce in fondo al tunnel nero della crisi. E’ un’area quella bassanese che sta soffrendo, come del resto l’intera provincia. In difficoltà le persone in età lavorativa ma anche i pensionati. E la CGIL è in rivolta contro lo slittamento del pagamento delle pensioni dal primo al 10 del mese come prevede la legge di stabilità. E la CGIL scenderà in piazza a Roma sabato prossimo 25 ottobre per chiedere lavoro, dignita’ e uguaglianza. In partenza 4 pulman anche da bassano.

22.10.2014
8 MLN DI EURO PER FAR RIPARTIRE L’ALTOPIANO DI ASIAGO
Di certo non una stagione turistica estiva con il segno più quella appena conclusa sull’altopiano di Asiago. Crisi economica e maltempo hanno davvero fatto un’accoppiata micidiale per un territorio, quello della montagna vicentina, che già fatica ad uscire dal tunnel. - 13% di arrivi e presenze rispetto all’anno scorso. Una percentuale che pesa e molto sul terreno montano dell’altopiano che deve sperimentare tutte le strategie utili per risalire. (VB)

22.10.2014
ROSÀ PUNTA SUL RISPARMIO ENERGETICO
Il primo intervento riguarda proprio l’illuminazione pubblica. Un progetto da circa 1 milione di euro presentato in collaborazione con i comuni di Cittadella e Galliera Veneta. Prevede la sostituzione delle obsolete lampade a vapori con apparecchiature a led di nuova generazione, ma anche la sistemazione di linee e quadri elettrici. Il tutto permetterà di risparmiare 622 mila kilowattora con una riduzione delle emissioni di C02 pari a 311mila kilogrammi l’anno. Il comune di Rosà ha inoltre partecipato ad altri bandi riguardanti gli edifici pubblici che finanziano opere volte alla quale riqualificazione in termini di risparmio energetico. Il tutto si inserisce nel nuovo piano triennale delle opere pubbliche

22.10.2014
CAOS TRENI, ZAIA:”TUTTI DEVONO FARE LA LORO PARTE”
Caos treni. Le linee Bassano Venezia e Bassano Padova sono state definite dai pendolari, che ogni giorno devono usufruirne per lavoro o studio, da terzo mondo. Solo la settimana scorsa una ragazza era svenuta proprio all’interno del treno per Padova per la mancanza d’aria, dovuta al sovraffollamento delle carrozze. Per non parlare di ritardi ormai cronici. Sulla questione erano intervenuti i parlamentari PD del bassanese, che avevano accusato il presidente del Veneto, Luca Zaia, di scaricare il barile su Trenitalia, senza prendere posizione. A loro il governatore risponde In realtà proprio come regione si sta chiudendo un accordo con Trenitalia I pendolari di certo sperano che questo accordo regione Trenitalia possa risolvere una questione disastrosa, quella del trasporto su rotaia, che si porta avanti da tanto, troppo tempo. (VB)

22.10.2014
LADRI IN CORTILE: GIOVANE PICCHIATO CON SPRANGA
Attimi di terrore ieri per un 32enne di Codiverno di Vigonza, aggredito e bastonato da malintenzionati che si erano introdotti nel suo cortile. Ieri sera, tra le nove e le dieci, Nicola Bacco stava rientrando a casa dopo la palestra assieme alla fidanzata Valentina quando improvvisamente ha visto tre uomini sospetti accovacciati dietro il muretto del condominio dove abita, in via Monte Cengio 3. A quel punto i tre hanno reagito tentando di scappare. E’ nata una colluttazione. Prima di scappare a bordo di un’auto nera, lo hanno colpito con una spranga di ferro al braccio e l’hanno minacciato con un cacciavite, ferendolo allo sterno. Per ora 25 giorni di prognosi, il muscolo del braccio è stato seriamente lesionato. Sul fatto indagano i carabinieri di Pionca. I residenti della zona, in seguito all’accaduto, denunciano lo stato di degrado in cui versa un caseggiato abbandonato poco più in là Un cantiere abbandonata e frequentazioni sospette nel parco di fronte al condominio. Ecco la testimonianza di un residente che abita qui da 20 anni.

22.10.2014
SIMULANO INCIDENTE, RAPINANO 24ENNE
Simulano un incidente e rapinano un automobilista in transito. In aumento nel bassanese episodi di criminalità. L’ultimo, in ordine di tempo, è accaduto ieri sera, attorno alle 19.30 in via Marchesane, al confine con Nove. Vittima un 24enne di Tombolo. Il giovane stava rincasando quando, improvvisamente, si è trovato in mezzo alla strada due individui che indossavano un casco integrale da moto che hanno finto d’essere stati coinvolti in un sinistro. Il giovane ha fermato l’auto, una lancia k, per soccorrerli. Tutto è accaduto in una manciata di secondi. I malviventi hanno aperto le portiere del veicolo, hanno tenuto sotto minaccia di un coltello il 24enne e gli hanno rubato il portamonete con dentro 245 euro in contanti. Presi i sodi sono scappati, in sella ad uno scooter di colore scuro. Sotto shock il giovane, che fortunatamente non ha riportato ferite. Sul fatto indagano i carabinieri norm di Bassano. Un episodio forse legato a quello accaduto poco prima quando sempre due individui, con il volto travisato da casco, hanno avvicinato una donna, hanno estratto un coltello e, minacciandola, le hanno strappato la borsetta dal braccio, dileguandosi. (VB)

22.10.2014
IL QUARTIERE DIFENDE ASINELLI E CAPRETTE
Attrazione di un quartiere intero, punto di riferimento per grandi e piccini. Camilla, Anna e Rocco i tre asinelli, le due caprette, ecco Heidi di Matteo Penello a Vigodarzere piacciono a tutti. Basta fare un giro in quartiere per scoprirlo. Anzi, si lamentano perché con la rete voluta dal comune, la visuale degli animali viene ostruita. Ordinanza di sgombero il prossimo 3 novembre. In questo campo, area residenziale, non possono stare. Lo dice la burocrazia. Eppure anche l’Usl ha sottolineato come siano in perfette condizioni e ben curati. Ma magari potrebbero non piacere a futuri nuovi inquilini della zona. Non li può macellare, come è scritto chiaramente nel libretto .Quindi sono quasi asinelli di compagnia, perfino di guardia se notano movimenti in zona di notte. Basta chiamarli e loro arrivano sempre per una carezza o un po’ di biada.

22.10.2014
AL BANCO LA SOLIDARIETA’ OGGI TOCCA “QUOTA 279”
Sono le parole di chi non appare, dei tanti che portano quanto possono al banco alimentare di rete veneta. Dai generi alimentari agli oggetti per la casa, nell’ex teatro all’interno della sede della provincia di treviso arriva veramente di tutto e in particolare vestiario per ogni occasione anche per sposarsi. Vestiti, scarpe a disposizione chi e’ in difficolta’. E come ogni mercoledi’ la distribuzione delle borse di alimentari che grazie alla solidarieta’ dei telespettatori di rete veneta hanno dato di che vivere a 279 famiglie che non si possono permettere la spesa al supermercato. Donazioni costantemente nella massima trasparenza.

21.10.2014
CHIUSO IL CANTIERE DEL POLO SANTA CHIARA
Tremano le fondamenta del Polo Santa Chiara. E non potrebbe essere altrimenti, visto che dal luglio 2012, data della consegna dei lavori, ad oggi, sono proprio le fondamenta l’unica cosa ad essere stata finota realizzata. Da tempo i lavori nel cantiere di viale delle Fosse stavano andando a rilento e la cosa non era certo passata inosservata all’amministrazione. Ora però la situazione sembra ulteriormente peggiorata. Stando a quanto finora trapelato la ditta appaltatrice, l’Adico risulterebbe in difficoltà. Il rischio, dunque, è che i lavori subiscano uno stop imprevisto E se così fosse, come si muoverebbe l’amministrazione? Il passo successivo potrebbe essere il subentro di una nuova ditta o il ritorno in gara. Ma in tutti i casi i tempi di allungherebbero. 12 milioni di euro la cifra già investita nell’opera, la cui inaugurazione era prevista per la fine del 2014. Ed ora quello che doveva essere il fiore all’occhiello dell’attrazione culturale cittadina rischia di trasformarsi nell’ennesima cattedrale nel deserto.

21.10.2014
APERTI I CANTIERI TREVIGIANI DELLA PEDEMONTANA
Il primo colpo di benna l’ha dato proprio lui il presidente della regione Veneto Luca Zaia che così ha dato il via ai lavori della superstrada pedemontana veneta nella parte trevigiana. Stamattina ad Altivole la consegna del terzo lotto dell’infrastruttura. Un tracciato che nella parte trevigiana sarà realizzato in gran parte in trincea per limitarne l’impatto ambientale. La consegna del cantiere è stata accompagnata dalle proteste di esponenti di comitati di cittadini contrari all'operazione, culminate con l’arresto di un manifestante per resistenza a pubblico ufficiale. Presenti stamattina anche molti degli espropriati.

21.10.2014
AULE VUOTE E IL TRIBUNALE GRIDA GIUSTIZIA
Guardate E’ passato ormai un mese dal quel 13 settembre 2014, data che ha sancito la chiusura ufficiale dell’ormai ex tribunale di Bassano. Da allora a Roma avranno già dimenticato le battaglie di un intero territorio, quello veneto che, con forza e da più parti. ha ripetutamente chiesto il mantenimento del suo ottavo tribunale. Qui invece c’è ancora chi continua a lottare sperando ancora nel miracolo. Sono gli imprenditori, artigiani e piccoli industriali ancora in prima linea per il loro palazzo di giustizia

21.10.2014
TRAGEDIA A POSSAGNO: PADRE INVESTE E UCCIDE IL FIGLIO DI 13 MESI
E’ andato incontro al papà per abbracciarlo e farsi coccolare. I primi passi di un bambino di appena 13 mesi e un destino terribile che ha stroncato la sua giovanissima vita. Il piccolo è morto colpito dall’auto del padre che lo ha investito e travolto facendo retromarcia nel cortile di casa a Possagno. Una scena tremenda, la mamma era in casa e ha assistito all’incidente. i due genitori sotto shock e straziati dal dolore hanno accompagnato il loro bambino al suem di Crespano stringendolo tra le braccia. Il piccolo è giunto già senza vita a causa di una grossa ferita alla testa. Mamma e papà , due nordafricani di 30 e 50 anni, hanno dapprima riferito di un incidente domestico, di una caduta dalle scale. Sono stati i carabinieri poi a ricostruire l’esatta dinamica. Un tentativo disperato quello dei genitori di nascondere una verità che non riuscivano a sostenere neppure con sé stessi. Del fatto è stata informata anche la procura che ha disposto alcuni accertamenti tecnici.

21.10.2014
TUMORI AL SENO: PIU’ CASI, MENO DECESSI
Un nastro rosa. E’ questo, da sempre, il simbolo della lotta alla più diffusa patologica oncologica femminile: il tumore al seno. Una patologia che, nel territorio dell’Ulss 3 risulta in aumento. Aumentano i casi, ma fortunatamente diminuiscono i decessi. Questo grazie alla benefica influenza dello screening, che garantisce una diagnosi precoce, ma anche grazie alla scelta della direzione aziendale di dare vita ad una vera e propria unità senologica .Manca solo un tassello all’unità per migliorare ulteriormente il decorso post operatorio delle pazienti: la presenza di un chirurgo estetico. In tutti i casi, comunque, la prevenzione resta l’arma vincente. Di questo si parlerà venerdì sera all’auditorium vivaldi di Cassola nel convegno onrganizzato dall’associazione oncologica san bassiano

21.10.2014
CONSULTA DEI GIOVANI: I PIU' VOTATI
Si è concluso lo spoglio delle schede elettorali per le prime elezioni della consulta dei giovani di Bassano. Tutti eletti i tredici candidati: a ricevere più voti è stato Paolo Battaglia, di 20 anni che ha ottenuto 44 preferenze, Dopo di lui con 41 voti, Alessia Torresan

21.10.2014
2015-2017: 30 MILIONI DI EURO PER I LAVORI PUBBLICI
Un piano da oltre 30 milioni di euro, da sviluppare nei prossimi tre anni, con obiettivi ben definiti: sistemazione degli edifici pubblici, scuole in primis, efficentamento energetico ed un grande malato da curare: il ponte palladiano. E’ il nuovo piano triennale delle opere pubbliche presentato oggi dall’assessore Campagnolo che, ridimensionate le entrate previste, passate, per il solo 2015, dai 4-5 milioni di euro degli ultimi anni, a poco + di due milioni, prevede di dare priorità a pochi ma importanti capitoli di spesa. Già definiti quelli del 2015: L’esborso più consistente, poco meno di 5 milioni di euro, sarà destinato all’adeguamento normativo e alla manutenzione straordinaria di alcune scuole primarie (Mazzini, Pascoli, Generale Giardino e don carlo Gnocchi). Due milioni e 100 mila euro, invece, finiranno al Palauno per il rifacimento del tetto che verrà dotato anche di un impianto fotovoltaico e la sistemazione di impianti e serramenti. Poco meno, due milioni, saranno invece destinati all’efficentamento dell’illuminazione pubblica: almeno un terzo degli 8100 punti luce cittadini verranno trasformato a led riducendo così almeno del 60% il loro consumo e permettendo la loro riaccensione anche in orario notturno. Quasi un milione di euro sarà previsto per le asfaltature e 450mila euro per i parchi e le alberature. Capitolo a parte il ponte vecchio su cui l’amministrazione intende investire 2 milioni e 200 mila euro

20.10.2014
RIPRESA DELL’ECONOMIA, PER L’API “UNA FARSA”
Un quadro economico regionale nel primo semestre del 2014 moderatamente positivo. E’ quanto emerge da un’indagine che parla di crescita di produzione industriale dell’1.2 %. Un dato che il presidente di apindustria Bassano, William Beozzo, conferma da una parte e definisce farsa dall’altro. Meno annunci pubblici, più pratiche reali. Un attacco diretto alla politica per far ripartire l’economia di un territorio basato su piccola e media impresa. (VB)

20.10.2014
OGGI L’AUTOPSIA SUL CORPO DEL PICCOLO ANTONIO
E’ stata effettuata oggi al San Bassiano l’autopsia sul corpo di Antonio Vanzetto, 11 anni di Tezze sul Brenta, morto nella notte tra venerdì e sabato per un improvviso attacco d’asma. Ancora sconosciuto l’esito dell’esame autoptico che dovrà aiutare a capire cosa sia accaduto nell’abitazione di Campagnari: il ragazzino soffriva da diverso tempo di una forma di asma, ma in casa erano attrezzati contro le emergenze. I funarali del piccolo Antonio si terranno domani alle 15.30 nella chiesa parrochiale di Campagnari di Tezze

20.10.2014
TURISMO: “L’ALTOPIANO DIVENTI COME L’ALTO ADIGE”
Dopo un estate difficile, la montagna vicentina e l’altopiano di Asiago sperano nella stagione invernale per rilanciare il settore turistico, vero traino per l’economia locale Due le direzioni a cui deve mirare il futuro di Asiago: il turismo accessibile e il vasto mondo del wellness, per trasformare l’altopiano dei sette comuni in una sorta di piccolo altoadige