ALBERGHI E UN OSTELLO IN VIA CA' MARCELLO: ECCO I DUEMILA POSTI LETTO

  • giovedì 20 giugno 2019

Un albergo quattro stelle lusso, uno a tre stelle. Un aparthotel e un ostello. E poi due parcheggi, spazi commerciali, zone verdi e di raccordo. E' irriconoscibile quest'area di sedicimila metri quadri di Via Ca' Marcello a Mestre. Duemila posti letto, poco meno, in due anni di lavoro. Il primo passo per il nuovo futuro della zona. Parola di sindaco Brugnaro che a chi è sceso in strada per protestare contro l'invasione degli hotel indirizza questo monito: L'obiettivo è quello di far rivivere Mestre, spiega il sindaco che lancia la terraferma veneziana in uno scenario aperto agli investitori internazionali per un turismo diverso e lontano dal mordi e fuggi. Un nutrito gruppo di cittadini dice no a questo progetto, altri cittadini sostengono la riqualificazione. Con Brugnaro il gruppo austriaco finanziatore del progetto che a Venezia sta già investendo all'Ex Gasometro e vuole continuare a operare su Mestre. Avanti su questa strada, spiega il comune: chi vuole investire a Venezia, venga.