SPARITI DA DICIASSETTE ANNI, LIUTAIO RECUPERA I SUOI VIOLINI

  • mercoledì 20 marzo 2019

I suoi preziosi violini, spariti diciassette anni fa. Non ha avuto incertezze Roberto Lanaro, liutaio in attività da quasi mezzo secolo a Padova, quando ha ricevuto una telefonata a fine dicembre da un musicista milanese che aveva da poco acquistato su un sito di vendita on line i due strumenti. Uno lo aveva fatto proprio lui vent'anni fa:L'altro era frutto di una preziosa e faticosa opera di restauroErano stati regolarmente prestati a un cliente abituale della bottega questi violini, tutto documentato con ricevute firmate. Con i due strumenti, in prova, il musicista però aveva fatto perdere le sue tracce e a Roberto Lanaro non era rimasto altro da fare che sporgere denuncia. Un atto fondamentale. E' stata la denuncia, conservata per diciassette anni, la prova regina che ha permesso l'intervento dei carabinieri, presenti in negozio insieme al maestro milanese che, investiti più di diecimila euro, al liutaio aveva chiesto un certificato di autenticità. Gli strumenti sono stati sequestrati e presto rientreranno in possesso di Roberto Lanaro. Intanto a chi acquista on line oggetti preziosi, ecco la raccomandazione:Per due italiani sono scattate le denunce. Uno è stato anche riconosciuto come il probabile autore del furto del 2002. Oggetti fatti con il cuore i due violini che ci piace pensare abbiano ritrovato la via di casa.