SCHIANTO A MUSILE: IL 27ENNE SI SAREBBE SUICIDATO

  • lunedì 18 marzo 2019

Non si tratterebbe di un incidente stradale quello in cui sabato pomeriggio ha perso la vita un 27enne sandonatese. Quello di schiantarsi contro l'albero sarebbe stato un gesto volontario . Le forze dell'ordine, infatti, hanno trovato una lettera nelle sue tasche: poche righe per spiegare ad amici e parenti le proprie intenzioni. Impossibile stabilire se uscire in quel determinato punto della statale 14 sia stata una manovra scientifica, o una conseguenza della velocità a cui aveva lanciato l'auto della mamma. La dinamica dell'incidente, però, non gli ha dato scampo. Ha attraversato la strada con il piede completamente affondato nell'acceleratore, fino a quando l'auto non ha spiccato il volo, a bordo strada, per poi finire contro l'albero e rovesciarsi terminando la corso sul giardino di una casa. Dove solitamente ci sono bambini che giocano. Giorni fa, Jessica, una giovane di san biagio di callalta aveva fatto la stessa cosa mandando un sms alla cugina: «Mi ammazzo». E cosi ha fatto, schiantandosi contro una centralina del gas.