X

  • venerdì 15 marzo 2019

SCHIO LATITANTE ARRESTATO PER IL TENTATO OMICIDIO DELLA MOGLIE Schio. Era uccel di bosco da più di 14 anni l'anziano originario di Thiene ma da anni residente a Schio, arrestato giovedì dai carabinieri su mandato di cattura internazionale. Nel gennaio 2001 in Portogallo dove viveva, l'uomo che adesso ha 78 anni, ha aggredito e colpito alla testa la moglie conosciuta e sposata in Australia al rientro da alcune commissioni. Arrestato, dopo quattro anni di carcere aveva approfittato di un permesso premio per fuggire dal Portogallo e rifugiarsi a Schio. Fino a ieri quando i carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato. MARANO VICENTINO AUTO CONTRO BICI: FERITO UN VENTOTTENNE Marano Vicentino. Incidente poco prima delle otto in Via Stazione dove un automobilista alla guida di una Toyota Yaris, all'altezza di un incrocio, non è riuscito a evitare una bicicletta. Il conducente, un ventottenne di nazionalità bengalese, è finito a terra. Soccorso dai sanitari del 118, il giovane è stato ricoverato in ospedale. Sul posto due pattuglie della polizia locale Altovicentino. THIENE FUGGE DOPO L'INCIDENTE: RICONOSCIUTO E DENUNCIATO Thiene. Guidava con la patente revocata il 59enne originario della Serbia fuggito da Via Marconi dopo aver causato un incidente. Sono le 19,30 di giovedì quando l'auto del serbo tampona in modo violento il veicolo che la precede in località Ponte di Ferro. Senza curarsi di possibili feriti, l'uomo schiaccia l'accelleratore e si allontana. Curiosità o coscienza vuole però che dopo pochi minuti torni sul luogo dell'incidente dove viene riconosciuto senza ombra di dubbio dal conducente dell'auto tamponata che avverte i vigili presenti. Ammessa ogni responsabilità, per il serbo è scattata la denuncia per fuga e omissione di soccorso. TORRI DI QUARTESOLO TENTA IL FURTO E SPRUZZA SPRAY AL PEPERONCINO: ARRESTATO Torri di Quartesolo. Non ha esitato a spruzzare dello spray al peperoncino contro uno dei tre vigilantes che lo stavano inseguendo dopo averlo scoperto mentre provava a scappare con due cuffie auricolari, valore 130 euro, appena rubate. In manette è finito un ventisettenne di Valdagno arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato furto.