AUTO NEL FOSSATO, PERDE LA VITA UN 19ENNE, FERITI I DUE AMICI

  • venerdì 15 marzo 2019

Un 19enne morto, un suo coetaneo grave all'ospedale di Trieste, l'altro amico ricoverato a Conegliano, ma non in pericolo di vita. Scene drammatiche, quelle di questa notte, nella zona industriale di Godega di Sant'Urbano: poco prima delle undici e mezzo, l'auto su cui viaggiavano i tre ragazzi, una Mercedes Classe A, è uscita di strada finendo in un fossato: violento l'impatto col terreno, come testimoniano le immagini della vettura. Il conducente, Tommy Saccon, 19 anni compiuti a febbraio, è morto sul colpo. Originario di Vittorio Veneto, già studente all'Ipsia di Sacile, abitava a San Fior con i genitori e la sorella. Il passeggero, anche lui di Vittorio Veneto, è stato estratto dall'abitacolo in condizioni molto serie: trasportato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, è stato preso in carico dall'equipaggio dell'elicottero di EliFriuli, uno dei pochi mezzi abilitati al volo notturno, e trasferito all'ospedale di Trieste, dov'è stato operato. Il terzo ragazzo, seduto sul sedile posteriore, un 19enne di origini marocchine in condizioni di media gravità, è stato preso in carico dall'ospedale di Conegliano. Sul posto Suem, vigili del fuoco, carabinieri, a cui spetterà il compito di ricostruire l'esatta dinamica del sinistro. La comunità di San Fior è colpita nuovamente, a poco più di un anno di distanza dalla morte del 18enne Massimo Pizzol. L'amministrazione si stringe alla famiglia della vittima ed è vicina ai feriti. Non è escluso che all'origine del sinistro ci siano velocità o una distrazione.