LA DENUNCIA SULL'ASFALTO

  • giovedì 14 marzo 2019

Che la statale Valsugana sia tra le strade più pericolose d'Italia lo hanno dimostrato numerosi studi, che fiumi di inchiostro siano stati versati per raccontare di come verrà sistemata è pure un dato certo. Come è chiaro in realtà che siamo ben lontani dalla soluzione dell'annosa questione e che la sua pericolosità investe chiunque si trovi a transitare da queste parti. Tant'è che qualcuno ha pensato di mettere bianco su nero la sua denuncia in questa scritta apparsa sull'asfalto ammalorato della statale all'altezza di San Nazario. “ANAS ASPETTIAMO BENETTON , ASPETTIAMO IL MORTO con una serie di frecce che portano al vicino cimitero. Una frase che fa riferimento ovviamente alla pericolosità di questa arteria alla luce anche dei recenti gravi fatti di cronaca. Oggi gli operai hanno cancellato quella frase così dura. La coprono con il catrame liquido, mentre i camion ci sfiorano in questa stretta strada certo inadeguata per il traffico che deve sopportare. E anche in Grappa un altro cartello: NON BESTEMMIARE PER LE BUCHE SULLA STRADA. DIO TI SENTE, IL COMUNE NO. Anche qui il problema è la manutenzione, anche se pare che il comune di Solagna nei prossimi mesi provvederà a riasfaltare le strade della zona.