LA CORSA DELLA SOLIDARIETA' PER IL PICCOLO GIO'

  • lunedì 11 marzo 2019

Una corsa che non si ferma, che vede crescere il numero di partecipanti alla gara di solidarietà di ora in ora. Abbattendo muri e confini. Una voglia di fare del bene che, in questi anni di individualismo, di affanno e stress del quotidiano pare quasi irreale. Eppure c'è. Esiste. Ed è forte più che mai. Come conferma quello che voi telespettatori state facendo per il piccolo Giò, appoggiando la campagna che il gruppo medianordest sta sostenendo, dopo aver accolto l'accorato appello della mamma del cucciolo di guerriero di due anni e poco più che necessita di una delicatissima e costotissima operazione per poter correre e camminare come i suoi coetanei. Una dietro l'altra le inizative pro Giovanni. Più di 2 mila euro raccolti a Rossano, in diversi momenti. In palestra, l'associazione girasole, appoggiata dalla sindaca Martini, ha organizzato una serie di attività per il piccolo Giò. E sempre a Rossano, le donne del Cif alla loro cena tradizionale, hanno voluto devolvere tutto il ricavato della serata per Giò. Benissimo anche la due giorni di Donne in arte a villa Rubelli, a San Zenone, dove il piccolo, lo ricordate, ha conquistato i cuori delle artiste. Tra la vendita di biscotti e le offerte, sono stati raccolti più di 4300 euro in poche ore. Insomma una goccia dopo l'altra, si fa un mare. Soprattutto un mare di emozioni. Quelle che regalate voi telespettatori.