NASCE L'ASSOCIAZIONE “ AIUTA UNO SMIDOLLATO”

  • sabato 26 gennaio 2019

Il 26 gennaio è una data ricorrente nella vita di Sandro Pupillo, consigliere comunale e da 4 anni anni malato di una terribile malattia la leucemia. Il 26 gennaio del 2011 si è unito a Elisabetta poi la scoperta di soffrire di questo tumore del sangue, le cure con i medicinali fino a trovare un farmaco giapponese. Sembrava di aver sconfitto il male poi la recidiva e il 26 gennaio 2017 il trapianto di midollo osseo. Lui e il donatore non si conoscono e deve essere così ma gli ha salvato la vita. 4 anni di visite e ricoveri in ospedale che gli hanno fatto però conoscere Davide insieme hanno condiviso gioie e dolori ed oggi 26 gennaio 2019 vogliono festeggiare in un modo unico “Aiuta uno smidollato”, quella che era un idea, un progetto nato nei corridoi dell'ospedale diventa oggi realtà con tanto di campagna tesseramento, quota simbolica 10 euro, ma grandi obiettivi, dal far conoscere la propria esperienza ad avvicinare quante più persone alla donazione e dare un aiuto concreto Attualmente sono 3 le camere sterili in dotazione al reparto di ematologia dove all'anno riescono a fare dai 20 ai 25 trapianti di midollo osseo ma ne servirebbero almeno altrettante mentre le terapie sviluppate sono sempre più costose 26 mila ad oggi i vicentini inscritti al registro nazionale di trapianto di midollo, 62 mila i veneti a dicembre del 2017 e per donare basta andare al centro trasfusionale, avere tra i 18 e i 35 anni, pesare almeno 50 chili ed essere in buone condizioni di salute e non avere paura