AGGREDITO UN MACCHINISTA IN STAZIONE, UN ARRESTO ED UNA DENUNCIA

  • martedì 10 ottobre 2017

Un'aggressione violenta avvenuta nella stazione ferroviaria di Treviso. E' accaduto ieri sera intorno alle 21. 30. La vittima è un macchinista 25 enne di Tarvisio. Il giovane era appena sceso dal treno merci per una pausa. Si é diretto verso le macchinette per prendere qualcosa da bere. Ad un tratto alla spalle si è trovato due ragazzi del marocco, gli hanno chiesto una sigaretta. Al rifiuto del macchinista è scoppiato un diverbio fra i tre. Poi l'aggressione assurda. Ma dal finestrino di quello stesso treno, un agente della polizia locale di un comune del padovano si è accorto del macchinista a terra ed ha visto i due giovani marrochini salire sul convoglio. Ha subito capito quello che era accaduto I due aggressori infatti sono scesi alla prima stazione Spresiano. Ma ad aspettarli c'erano i militari dell'arma. I malviventi hanno tentato di disfarsi del celluare che avevano rubato al macchinista e fuggire. Ma sono stati inseguiti e bloccati. Si tratta di due marrochini, uno di 28 anni già consciuto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e contro la persona ed un minorenne di 17 anni. Per il maggiorenne sono scattate le manette per lesioni e rapina il 17 enne è stato denunciato per i medesimi reati. Il macchinista è stato portato in ospedale con una progonosi di 30 giorni. E' risultato questo sottolineano prefettura e carabinieri, del rafforzamento delle misure di sicurezza in questo capoluogo.