PFAS: DOPO LE MAMME ANCHE IL M5S DAL NOE DI TREVISO

  • lunedì 10 luglio 2017

Dopo le mamme anche alcuni esponenti del movimento 5 stelle, in testa il cosngilere comuale di Montecchio Maggiore, Sonia Perenzoni, dai carabinieri del Noe di Treviso. Sul piatto ancora una volta l'inquinaneto da pfas che sta interessando un territorio assai vasto tra le province di Vicenza, Padova e Verona. Non intendono lasciare nulla di intentato. Portando ai militari nuovi documenti bollenti, di cui ancora non possono dire nulla. Più di tre ore di colloquio Tutti vogliono arrivare alla fine di questa brutta storia, che coinvolge un numero altissimo di persone. Tutti vogliono fare chiarezza, capire le cause di una contaminazione che si sarebbe potuta evitare.