PFAS: LIVELLI ALTI PER UN VENETO SU SETTE

  • lunedì 3 luglio 2017

Inquinamento da pfas.Un veneto su sette ha valori elevatissimi nel sangue . E' quanto emerge dai monitoraggi attivati dalla regione. Più passa il tempo più emergono dati inquietanti in merito agli effetti sulla salute delle persone esposte alla contaminazione da sostanze perfluoro-alchiliche. Insomma a parlare chiaro sono i numeri. E per un veneto su sette scatta la fase due e dovrà quindi affrontare il percorso specialistico finalizzato alla diagnosi tempestiva di eventuali patologie croniche possibilmente correlate ai Pfas. A rischio soprattutto i giovani, come avevamo già segnalato nei nostri tg. Un'emergenza sanitaria in corso denuncia il pentastellato Jacopo Berti. E l'unico modo – dice - è quello di chiudere la Miteni di Trissino. Quella stessa azienda il cui amministartore delegato, lo ricordiamo, aveva assicurato di non produrre più sostanze inquinanti, scaricando così le colpe alle precedenti gestioni. E allora? Berti non ha dubbi.