ULSS 15: ATTIVO IL SERVIZIO DI VIDEOINTERPRETE

  • giovedì 18 agosto 2016

Un videointerprete per supportare i pazienti audiolesi al loro arrivo nelle strutture di emergenza-urgenza delle ulss padovane. E’ il nuovo servizio attivo da oggi anche nei pronto soccorsi dell’Ulss 15 alta padovana servizio fornito da una start up veneziana, spin-off dell'Università Ca' Foscari di Venezia, permette alle aziende sociosanitarie della provincia di Padova di avere a disposizione su videochiamata un interprete specializzato nella lingua dei segni che, grazie ad un videocollegamento garantisce un supporto linguistico al medico nel dialogo con il paziente sordo. Il nuovo canale comunicativo è attivato tramite tablet e pc appositamente aggiornati e disponibili nelle strutture di primo soccorso degli ospedali di Cittadella e Camposampiero. “L’obiettivo – sottolinea il commissario dell’ulss 15 Domenico Scibetta,– è quello di ampliare il più possibile i canali comunicativi con gli utenti che si recano nei nostri servizi di urgenza-emergenza. Da un lato facilitiamo gli operatori dall’altro cerchiamo di andare incontro alle esigenze dei pazienti”. E questa è solo la prima parte del progetto perché, fa sapere ancora Scibetta - “grazie alla nuova convenzione potremmo avere a disposizione anche un videointerpretariato multilingue che aiuterà il dialogo con le migliaia di immigrati che si rivolgono ogni anno ai nostri ospedali”